WebSeo
Lento avanti contro Lento dietro in palestra: cosa fare e perché? Senza sfociare nel terrorismo...
WebSeo
2019-11-15 13:58:12
WebSeo logo

Blog

LENTO AVANTI O DIETRO- QUALE SCEGLIERE? SCOPRIAMOLO INSIEME

  • photo
  • photo

il tuo personal trainer a catania

Lento avanti contro Lento dietro in palestra: cosa fare  e perché?
Senza sfociare nel terrorismo ma sposando la causa del buon senso,il mio consiglio per ciò che concerne l'ambiente del fitness è quello di dare sempre la priorità alla naturalezza del gesto scegliendo sempre il lento avanti.
Solitamente l'ambiente della palestra e' popolato da soggetti senza alcun mire agonistiche per cui scegliere esercizi che vanno a riecheggiare la funzionalità del gesto quotidiano è sempre la scelta migliore, anche perché un essere umano difficilmente solleverà un oggetto oltre la testa partendo da dietro il capo.
Dobbiamo inoltre dire che non esistono prove tangibili che il lento dietro abbia un vantaggio in termini di attivazione muscolare rispetto a quello più naturale come il lento avanti, andando quindi a confermare in conclusione che il lento avanti di base  è un movimento sicuramente più naturale e funzionale ed attiva la medesima muscolatura ottenendo stessi risultati estetici rispetto a lento dietro. Un' altra caratteristica non di poco conto è il rispetto della fisiologia articolare che si otterrebbe nel caso del press avanti.
In alcuni casi qualora volessimo comunque forzare l'esercizio con un lento dietro dobbiamo accertarci in primis che il soggetto in questione abbia una buona mobilità articolare soprattutto in extrarotazione. La scelta di questo esercizio verrebbe dettata più dal gusto personale che dal reale beneficio muscolare.
Se ANCHE TU sei alla ricerca di un buon metodo di allenamento che ti possa aiutare a incrementare la tua massa muscolare non esitare a contattarci attraverso la nostra pagina commerciale di Facebook.  Ci tengo a precisare che i nostri programmi di allenamento possono piacere come non piacere ma quello che vi posso assicurare è che funzionano davvero

ARTICOLI CORRELATI