WebSeo
Cosa succede del cibo che mangiamo? Più zuccheri mangiamo, più cresce la nostra energia? Non è...
WebSeo
2020-08-19 20:26:14
WebSeo logo

Blog

COME SBLOCCARE IL DIMAGRIMENTO ? SCOPRIAMOLO INSIEME

Il tuo personal trainer a catania

Cosa succede del cibo che mangiamo? Più zuccheri mangiamo, più cresce la nostra energia? Non è proprio così…

Un’alimentazione ricca di carboidrati e povera di grassi stimola il corpo a produrre più radicali liberi.

Il nostro corpo ha due fonti energetiche, grassi e glucosio (o zucchero, comunque lo si voglia chiamare). 
Di nascita siamo preferibilmente “bruciatori di grassi”, ovvero il grasso è, o comunque sarebbe, la nostra fonte energetica primaria. Sono così le nostre “impostazioni di fabbrica
Nel corso della vita, nella società di oggi dove c’è una sovrabbondante produzione, disponibilità e proposta di alimenti a base di carboidrati (e quindi zuccheri, e quindi glucosio), e della forse voluta mancata informazione in tal senso, ci snaturiamo e diventiamo principalmente “bruciatori di zuccheri” come fonte energetica primaria e praticamente unica. 
Fortunatamente è possibile tornare alle nostre “impostazioni di fabbrica” e ricominciare a funzionare principalmente a grassi.
Facendo sì che lo stesso grasso corporeo venga utilizzato come energia.
I metodi per superare la fase del blocco del dimagrimento dello stallo del peso ovvero quella fase in cui la dieta sembra aver perso efficacia il peso non scende più tutto ciò succede perché il corpo si è adattato alla dieta tramite adattamenti fisiologici è riuscito a trovare una situazione di equilibrio e di stabilità.
Questo sistema pone  l'accento sui grassi il che vuol dire che il maggiore introito energetico deriva dai Grassi.
In merito a questo tipo di dieta ,chiamata High fat ,  ovvero ad alto contenuto lipidico bisogna pressoché fare delle precisazioni obbligatorie per togliere alcuni dubbi in merito :
Con un’alimentazione ricca di carboidrati e povera di grassi è difficile perdere peso?
1- non è vero che sono i grassi a farmi ingrassare.
Quello che mi fa ingrassare e il bilancio calorico mensile e/o
settimanale
A parità di calorie non c è un vantaggio di un macronutriente rispetto all'altro , anche se obiettivamente e secondo le ultime ricerche scientifiche ,i mitocondri lavorano meglio, metabolicamente  con i grassi.
2- Questo tipo di dieta è sempre stata  identificata come iperlipidiche ed  iperproteiche ma ricordiamoci che sono diete per il dimagrimento,ecco che  quando vogliamo dimagrire ,dobbiamo sempre trovarci in  ipocalorica.
Parlare di iper, quando ci si trova in una fase di  restrizione calorica ed energetica non è esattamente corretto.
Nei casi di blocco del dimagrimento,la dieta ad alto contenuto lipidico sembra sia una delle possibilità utili da poter sfruttare.
quando mangi un pasto ricco di carboidrati/zuccheri, il glucosio nel sangue svetta per poi precipitare velocemente a seguito della conseguente richiesta e necessità di troppa Insulina. 
E così vai da un eccesso di zucchero a una sua carenza in poche ore (2/3 o meno), e così per tutto il giorno.
Come risultato, devi mangiare spesso per non sentirti debole, avere un crollo energetico, fisico e cerebrale, o essere di malumore…e la fame comunque rimane.
Inoltre se funzioni solo a zuccheri, finisci per creare disequilibrio in tutti gli ormoni e quindi nell’organismo intero.
In questi tipo di diete lipidiche attivano maggiormente il  metabolismo dei grassi,causata da un introduzione maggiore dei grassi e povere di zuccheri ,i quali portano il corpo a bruciare, ovviamente più grassi.
COSA SUCCEDERÀ COSI?
Si andrànno a metabolizzare  riserve di grassi che magari con un altra dieta non sarebbero state intaccate ed inoltre ci permettono anche di migliorare la flessibilità metabolica portando ad  un miglioramento  del metabolismo cellulare perché vengono eliminati gli organelli cellulari vecchi che non funzionano più.
Un altro vantaggio, a volte sottovalutato è che ci  permettono anche di avere :
1) Maggiore senso di sazietà ;
2)Maggiore energia ;
3)Maggiore lucidità e reattività.
Ecco un esempio di metodo che può essere applicato un po' da tutti .
LA maggior parte dei macronutrienti  ,per il 50%,proveniranno dai Grassi,mentre  le proteine devono essere maggiore all' 1,5g/2g grammi per kg corporeo ed infine  i carboidrati giornalieri saranno inferiore a  75 g per kg di peso corporeo.
Una nota da attenzionare sono le classiche ricariche glucidiche  che possono essere inserite a metà settimana ,ovvero  dal lunedì al giovedì e  l'altra nel weekend.
Se ANCHE TU sei alla ricerca di un buon metodo di allenamento che ti possa aiutare a incrementare la tua massa muscolare non esitare a contattarci attraverso la nostra pagina commerciale di Facebook.  Ci tengo a precisare che i nostri programmi di allenamento possono piacere come non piacere ma quello che vi posso assicurare è che funzionano davvero
 

ARTICOLI CORRELATI